Le frittelle di riso, un tuffo nel passato

Certi sapori, certi profumi ci riportano a quell’infanzia spensierata delle giornate di festa a casa o quando si andava al Luna Park che – allora – era veramente un evento. Oggi tutto è alla portata di tutti (o quasi) e anche in cucina i piatti non sono più legati a singoli eventi (basti pensare al Natale). Però certi profumi continuano a rimandare la nostra mente ad immagini fissate in essa in modo indelebile. Pensate al profumo delle frittelle di riso e alle fredde giornate invernali oppure l’essere coinvolti tra i mille colori e i suoni del Luna Park, quando ancora erano in città e non confinati in aree prive di storia. Un peccato di gola e, anche, un piatto semplice e povero, di quelli che vengono dalle tradizioni popolari. Delta del Vino, in queste fredde giornate invernali, vuole regalarvi la ricetta e farvi tornare la voglia di “profumare” la casa, per la gioia di grandi e piccini. Pochi, semplici ingredienti e una semplice preparazione che per 6-8 persone richiede:

  • 500 g. di riso Carnaroli
  • ½ l. di latte
  • 6 cucchiai di zucchero semolato
  • 1 limone non trattato
  • 3 uova
  • 2 tuorli
  • 3 cucchiai di farina
  • lievito in polvere
  • 70 g. di uvetta (facoltativa)
  • olio per friggere
  • zucchero a velo

Per prima cosa bisogna far cuocere il riso in una pentola nella quale avrete messo mezzo litro di acqua fredda, il latte, lo zucchero, il riso e il limone tagliato a fettine. Far cuocere per 20 minuti a fiamma moderata, mescolando continuamente. Per chi volesse aggiungere l’uvetta lo deve fare poco prima di togliere il tutto dal fuoco, dopo che la stessa è stata fatta ammorbidire in acqua tiepida per una decina di minuti. Passato il necessario tempo di cottura ritirare dal fuoco il composto per trasferirlo in un contenitore, avendo la cura di togliete le fettine di limone. Una volta raffreddato il riso si aggiungono la farina, le tre uova intere e i due tuorli più un pizzico di lievito. Amalgamando tutto con cura si potrà aggiungere eventuale farina nel caso il risultato sia ancora troppo liquido. In un’ampia padella mettete a scaldare dell’olio per frittura e aggiungete il composto a cucchiaiate. Le frittelle devono galleggiare, se tendono ad andare verso il fondo significa che l’olio non è sufficientemente caldo. Una volta che sono belle dorare (non fatene troppe per volta) ritiratele con l’aiuto di una schiumarola e disponetele su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso e spolveratele con zucchero a velo e servitele ben calde. La festa è assicurata. Come tocco finale offrite ai più grandi un buon bicchiere di Malvasia Passito o un Moscato d’Asti e la giornata sarà ancora più piacevole.

Per ulteriori informazioni potete scegliere e farvi consigliare consultando il nostro sito, oppure contattandoci allo 0521 980 161 o scriverci una email ai recapiti che trovate qui sotto.

Contatti
Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com