Vini bianchi

Vernaccia di San Gimignano DOCG

Denominazione di Origine Controllata e Garantita

Descrizione
Il nome del vitigno e del vino Vernaccia di San Gimignano ha le radici della sua notorietà affondate in secoli veramente lontani e la sua fama, che gli deriva dalle sue apprezzate caratteristiche qualitative, ci viene trasmessa da innumerevoli atti ufficiali, brani di letteratura e documenti storici. La Vernaccia fu sempre ricordata con piacere da molti dei nostri grandi poeti: da Dante a Francesco Redi, fino a Michelangelo.

La fama di questo vino cominciò ben presto ad espandersi, la vernaccia fu fra i vini maggiormente esportati nel Medioevo: nei negozi della Londra medievale si vendeva come “vernage”.

Già nel 1276 il commercio di questo vino fioriva, tanto che troviamo nei documenti d’archivio del comune di San Gimignano gli atti di imposizione di una tassa di tre soldi per ogni soma (tino da 76 L.) di Vernaccia portata fuori dal comune.

Eletto da Papa Leone X come vino di corte, la Vernaccia era sempre presente sulle tavole delle nobili famiglie, dai Medici a tutto il territorio italiano.

La Vernaccia di San Gimignano è stato in assoluto in primo vino tipico italiano al quale la legislazione ha riconosciuto la Denominazione d’Origine Controllata, già nel marzo del 1966, dal 1993 ha acquisito anche la Garantita.

Vitigno
Vernaccia 100%

Zona di produzione
Territorio del Comune di S. Gimignano (SI) Toscana.

Invecchiamento
In vasche di acciaio più alcuni mesi di affinamento in bottiglia.

Colore
Colore giallo chiaro, brillante. 

Profumo
Asciutto, con note fruttate

Sapore
Il sapore dominante è il nociato asciutto, con ricordo di mandorle, bilanciato da una certa acidità

Accostamento gastronomico
Vino versatile ma particolarmente adatto per i piatti di pesce, antipasti, primi o secondi che siano. TEMPERATURA DI SERVIZIO 10°-12

 

Vernaccia di San Gimignano

CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI

[ccf_form id=”859″]

Scopri i migliori vini, CHIAMA