Notizie Utili

Valorizziamo a tavola l’importante lavoro di Luigi Manzoni e il Manzoni Bianco

Luigi Manzoni è stato un importante agronomo veneto capace, per la prima volta in Italia, di dar vita ad una serie di sperimentazioni sulla vite creando incroci per identificare nuove varietà di uve, sia da tavola che da vino. I suoi studi iniziarono nel 1924 e in sinergia col Prof. Giovanni Dalmasso, illustre agronomo piemontese, impostò una serie di incroci tra cui il celebre Manzoni Bianco 6.0.13, noto anche come Incrocio Manzoni.

Questo vitigno, grazie alla sua capacità di adattamento a temperature e terreni molto diversi produce un’uva dall’acino piccolo color dalla quale si ricava il celebre vino Manzoni Bianco, appunto, che si presenta, nella sua classica bottiglia bordolese, con un colore giallo paglierino con sfumature verdognole, dal profumo leggermente aromatico e con una piacevolissima nota di fiori di campo, con una gradazione al 12,5%vol. Dal sapore fragrante, equilibrato ed ampio manifestando una leggera aromaticità con evidenti note minerali. È un vino che in cucina si abbina, servito ad una temperatura di 10-12°C, a tutti gli antipasti magri, alle minestre, ai risotti e ai piatti a base di pesce o di uova, ma è, anche, ottimo servito come aperitivo, con le carni bianche e con le verdure, in particolare con l’asparago verde o bianco.

Con questo vino vogliamo presentarvi una ricetta che riteniamo particolarmente adatta e alla portata di tutti.

Crema di gamberetti e fagioli

Ingredienti:

  • 200 g di fagioli cannellini freschi
  • 200 g di gamberetti
  • 80 g di burro
  • 50 g di farina
  • 100 cl di brodo vegetale
  • 1 scalogno
  • 1 rametto di timo
  • ½ bicchiere di Incrocio Manzoni
  • ½ bicchiere di panna
  • sale e pepe

Dopo aver lessato i fagioli passateli al passaverdure mentre in un tegame dal fondo pesante fate scaldare parte del burro (30 g)nel quale insaporirete lo scalogno precedentemente tritato. Unite i gamberetti privati del guscio e fateli saltare per 2 minuti, spruzzando con il vino bianco. Lasciate evaporare, salate, pepate e frullate il tutto. In un altro tegame sciogliete il rimanente del burro al quale unirete la farina a pioggia mescolando. Aggiungete, quindi, il passato dei fagioli diluendo il composto a poco a poco col brodo in ebollizione cuocendo, a fuoco basso, per circa 15 minuti. Al termine unite al frullato di gamberetti il mezzo bicchiere di panna e alcune foglioline di timo. Versate il composto sulla crema di fagioli e servite accompagnando il tutto con la vostra bottiglia di Manzoni Bianco della Selezione Delta del Vino.

Scopri i migliori vini, CHIAMA