Notizie Utili Ricette

Un ottimo Lacrima di Morro d’Alba DOC per gustare meglio un bel piatto di Spaghetti di farro con pancetta e capesante

Non è per fare gli alternativi o per essere snob, ma l’abbinamento con un ottimo vino rosso corposo e vigoroso come il Lacrima di Morro d’Alba con un primo a base di spaghetti di farro con pancetta e capesante – vi garantiamo – sarà una piacevolissima scoperta per chi già non ha provato.

Una ricetta gustosa e di facile preparazione che unisce il profumo del mare e la sapidità della pancetta e può essere l’ideale sia per una cena con ospiti che per un piatto quotidiano da gustare in famiglia.

Vediamo come procedere alla preparazione, iniziando dagli ingredienti necessari (dosi per 2 persone):

  • 240 g spaghetti di farro
  • 8 capesante o conchiglie di San Giacomo
  • aglio
  • olio
  • peperoncino
  • 4 fette di pancetta tesa ben stagionata
  • 1 bicchierino di Rum (possibilmente di buona qualità)
  • sale

Le capesante sono molluschi facilmente reperibili sia freschi che surgelati, nel primo caso fate attenzione al colore che deve essere candido per la parte bianca (la più pregiata) e la parte del corallo deve aver una colorazione arancio brillante. Una volta pulite e ben lavate iniziate a scaldare in una padella dal fondo pesante l’olio con l’aglio in camicia e il peperoncino mentre, in una pentola a parte, lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata. Se non volete fare spaghetti al farro ma preferite utilizzare pasta fatta in casa o di grano duro vi consigliamo un formato lungo che ne esalta i sapori. Mentre la pasta cuoce in un’altra padella antiaderente e ben calda – senza nulla di aggiunto – mettete le capesante per 2 o 3 minuti per lato fino a quando compariranno le tipiche striature brune della scottatura. A questo punto irrorate col Rum e fiammeggiate per togliere la parte alcolica. Un minuto prima che la pasta sia cotta toglietela dall’acqua e mettetela nella padella con l’olio, l’aglio e il peperoncino bagnando, se necessario, con un po’ di acqua di cottura spadellando fino a quando gli spaghetti saranno al dente. A questo punto aggiungete la pancetta precedentemente tagliata a listarelle, disponete il tutto sul piatto secondo la vostra fantasia e disponete le capesante ancora calde. Dopo aver aggiunto un filo d’olio crudo potete servire il piatto.

A questo punto provatelo con questo Lacrima di Morro d’Alba, un prelibato vino rosso aromatico e fruttato, che vi sorprenderà in questo abbinamento che solo all’apparenza può sembrare inusuale.

Buon appetito!

Scopri i migliori vini, CHIAMA