Notizie Utili

Tutti i profumi del Piemonte nel Freisa d’Asti DOC

Quando ci capita di girare per le colline del Monferrato, in quelle bellissime località in provincia di Asti ricche di curati vigneti, la nostra sensazione è quella di essere in un luogo quasi mistico, da bravi appassionati e cultori del buon vino quali cerchiamo di essere. Il panorama di questa zona – tra le più vinicole al mondo – dove tantissimi importanti vini, rossi e bianchi, vengono prodotti è una sorta di mare verde, fatto di colline che sanno essere dolci e scoscese, i famosi “bric e foss”, dove boschi e vigneti scendono fino a raggiungere la pianura del Po e le risaie. In queste colline esiste da secoli un vitigno a bacca rossa autoctono: la Freisa che proprio in questa zona esprime al meglio le sue qualità. Il vino rosso da esso prodotto non ha certo trovato con facilità la via del successo, in una terra dove la concorrenza dei prodotti delle vicine Langhe, Barolo e Barbaresco godevano di grande stima ed ammirazione, ma negli ultimi decenni la fama della Freisa è meritatamente cresciuta e giustamente valorizzata grazie alle produzioni di vini fermi e di prestigio che ne hanno messo in grande risalto in bouquet a differenza dell’uso che se ne faceva in passato quando quest’uva veniva vinificata in versione frizzante per un consumo quotidiano. Il vitigno Freisa matura verso fine settembre, primi di ottobre, dopo una tardiva germogliazione ed è caratterizzato dall’ottima produttività. Per poter ottenere un vino di qualità è necessario che la potatura limiti il numero di gemme con lo scopo, ovvio, di ottenere un’uva concentrata e con un intenso aroma. La Freisa d’Asti DOC da esse prodotte è un vino dal colore rosso granato che si fa notare per il suo profumo di rosa, lamponi e piccoli frutti rossi. Una volta sorseggiato al palato rimane una piacevolissima ed armoniosa sensazione in un perfetto equilibrio tra aromi fruttati, freschezza e una fine trama tannica. Se viene invecchiato in botti di legno questo vino assimila la piacevolezza dello stesso, conferendone delicate ed interessanti note terziarie. Dal 1972 la Freisa ha ricevuto il prezioso riconoscimento della DOC, il disciplinare che ne certifica la zona di produzione ed è anche protetto da un Consorzio, nato nel 1946, oggi denominato “Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato” che valorizza, promuove e protegge tutti i vini DOC e DOCG prodotti nelle province dell’astigiano e dell’alessandrino. La Freisa d’Asti DOC è un vino perfetto per venire abbinato agli squisiti salumi locali, a primi piatti al ragù, ai tortelloni di carne, oppure particolarmente indicato con carni bianche e rosse sia arrosto che alla griglia. La temperatura di servizio consigliata è di 16/18 °C.

Scopri i migliori vini, CHIAMA