Cambia il modo di fare la spesa: Delta del Vino ti consegna direttamente a casa il miglior vino italiano

Cambia il modo di fare la spesa: Delta del Vino ti consegna direttamente a casa il miglior vino italiano

Ti piace bianco o rosso? Fermo o frizzante? Non temere la scelta è ampia, puoi passare da un bianco Terre di Chieti, uno Chardonnay, una Falanghina o un Prosecco di qualità ad un Chianti Classico o un raffinato Barolo per finire ai più frizzanti Lambrusco e Bonarda. Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia una selezione dei migliori prodotti dell’enologia italiana, in molti casi con un’attenta cura per il biologico. Ma anche pregiate “bollicine” nostrane e francesi, vini passiti e dolci, la Grappa, la Birra artigianale, l’aceto balsamico, l’olio extravergine e persino il miele dagli alpeggi valdostani.   La vita a casa Dobbiamo imparare, o riabituarci, a vivere la nostra casa come punto centrale della vita, rinunciando a qualche weekend fuori porta o a pranzi e cene nei vari ristoranti e trattorie. Questo non vuol dire rinunciare a vivere, anzi dobbiamo imparare un po’ tutti a dare maggior importanza alla vita in casa, riavvicinandosi agli usi e alle tradizioni che hanno fatto grande l’Italia, ad iniziare dal mangiare bene, preparando noi stessi i piatti divertendosi tra i fornelli. Per aiutarvi abbiamo dedicato un’intera sezione alle ricette sul nostro sito, con dei consigli che – speriamo – possano esserti utili.   I migliori vini direttamente a casa tua Un buon pranzo non è completo se ad accompagnarlo non c’è il giusto vino. Delta del Vino ti offre una sempre attenta selezione dei migliori vini e te li consegna direttamente a casa tua, dove lo potrai ricevere direttamente dal nostro corriere di fiducia, dopo averlo scelto tra le tante proposte basate sulla ricerca di quei produttori che ancora – o sempre più – uniscono la passione alla professionalità, spesso preferendo il concetto del biologico, ovvero una produzione priva sempre più di quei componenti chimici aggiuntivi utilizzati, un tempo, dagli enologi.   Come fare per avere i vini Delta del Vino? Poter avere direttamente a casa tua i nostri migliori vini è molto semplice. Puoi visitare il nostro sito internet e andare a cercare nella sezione “I Nostri Prodotti” accessibile nel menu. Dopo aver scelto puoi scriverci una email indicando i vini che ti interessano o, anche, compilare la form che trovi alla fine di questo articolo. Il nostro suggerimento, però, è quello di prendere un appuntamento telefonico con un nostro esperto (340 9935 548) – all’orario a te più gradito – il quale potrà illustrarti al meglio la nostra selezione di vini, bianchi, rossi e spumanti e consigliarti all’acquisto anche in base ai tuoi gusti. Insomma, anche se la situazione è critica e le difficoltà sono tante non dobbiamo dimenticare di volerci bene e una “piacevole coccola” potrà contribuire a rendere le nostre giornate più piacevoli. Per ulteriori informazioni potete scegliere e farvi consigliare consultando il nostro sito, oppure contattandoci allo 340 9935 548 o scriverci una email ai recapiti che trovate qui sotto. Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Covid-19: Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, ci invita a guardare agli aspetti positivi

Covid-19: Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, ci invita a guardare agli aspetti positivi

Indubbiamente il problema del Coronavirus è quello che tiene banco in ogni situazione, anche nel settore enologico dove i problemi si stanno manifestando in tutta la loro drammaticità. Carlo Petrini, il fondatore di Slow Food, ha fatto una serie di riflessioni cercando di guardare il “bicchiere mezzo pieno” ove possibile. Il suo ragionamento parte dal concetto che questa emergenza ci mette tutti quanti di fronte a dover riprogettare un nuovo mondo, e questa potrebbe essere l’occasione di capire e risolvere alcuni dei grandi problemi che la moderna società non è stata in grado di valutare e decifrare. Indubbiamente ci sarà da rimettere in discussione alcuni dei modelli economici e sociali e Petrini suggerisce alcuni percorsi da intraprendere per un miglior stile di vita, che vanno dalla riscoperta dei meravigliosi borghi d’Italia, esempi di socialità troppo spesso alieni alle scelte e al dibattito sia pubblico che politico, e alla rivalutazione delle botteghe e dei piccoli produttori, sommersi dalla grande distribuzione e dall’uniformità dei prodotti. Anche la mancanza di manodopera nei campi che si sta evidenziando in questi giorni – ribadisce Petrini – sottolinea come sia stato sottovalutato l’enorme aiuto ricevuto dall’agricoltura da parte dei lavoratori migranti ed il grave problema di un lavoro senza tutele, con un vergognoso tasso di sfruttamento da parte del caporalato, che oggi emerge con tutte le sue problematiche che ci deve far propendere per un ripensamento dell’intero modello produttivo, partendo proprio da quello agricolo. Con il ritorno alla normalità dovremo affrontare una lunga coda di emergenza economica e una sana rinascita dovrà contemplare riflessioni e cambiamenti, con un’economia destinata a cambiare. Ecco, allora, che questa pandemia può darci la possibilità di ridare la giusta importanza alla vita sociale non concentrandosi unicamente sul profitto finanziario e sulla resa che ha una sua corretta logica fino ad un limite, oltre il quale è opportuno fermarsi e pensare ad un maggiore equilibrio rispettando anche le altre realtà. Un esercizio difficile e complesso, perché quando le cose vanno bene la tendenza è quella di crescere fino ad arrivare ad essere in ritardo nei confronti del problema che non si è voluto analizzare attentamente e per tempo, vedi ad esempio il problema ambientale e il cambiamento climatico che, come dimostrano studi scientifici, hanno delle forti connessioni con la diffusione del Covid-19. Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Coronavirus: mancano i disinfettanti? Li facciamo col vino

Coronavirus: mancano i disinfettanti? Li facciamo col vino

Manca l’alcol necessario per produrre gli igienizzanti così utili in questi giorni di pandemia da Coronavirus. Allora, seguendo l’iniziativa tedesca di Beck’s e Jägermeister di riconvertire parte della loro linea produttiva, Alleanze delle Cooperative Agroalimentari e AssoDistil hanno proposto di destinare una parte delle giacenze di vino ad una distillazione volontaria. Questa operazione avrà l’utilità di poter permettere un tempestivo rifornimento dell’alcol da utilizzare per la produzione di igienizzanti, limitando l’importazione dall’estero che deve anche fare i conti con le difficoltà dei trasporti. Per andare a visionare l’aspetto più tecnico dell’operazione la stessa è espressamente prevista dalle normative europee, con più precisione dal Regolamento (UE) n. 1308/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio, e sta attendendo il via da parte del nostro Ministero che sta esaminando la proposta. Intanto il Presidente di Alleanze Cooperative Agroalimentari, Giorgio Mercuri, ha affermato che da Nord a Sud del Paese vi sono giacenze di vino necessarie che possono garantire la distillazione di solidarietà per la realizzazione di igienizzanti, diventando un’importante opportunità sia per i produttori che per il Paese. Si tratterebbe di dare il via libera ad una distillazione in via temporanea per i mesi di aprile e maggio – spiega Antonio Emaldi, presidente di AssoDistil – di circa 2 milioni di ettolitri che servirebbero per ottenere circa 22 milioni di litri di alcol da destinare all’uso. Questa operazione, oltre a garantire un contributo statale ai produttori, servirebbe a contenere il prezzo di vendita degli igienizzanti ai consumatori finali. Ancora una volta dal mondo del vino riceviamo buone notizie, ma ovviamente il vino verrà prodotto con la solita passione e qualità e continuerà a regalarci la sua magnifica poesia. Per ulteriori informazioni potete scegliere e farvi consigliare consultando il nostro sito, oppure contattandoci allo 0521 980 161 o scriverci una email ai recapiti che trovate qui sotto. Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Ma davvero un bicchiere di vino ci difende dal Coronavirus?

Ma davvero un bicchiere di vino ci difende dal Coronavirus?

Notizia assolutamente priva di verità ci dicono gli esperti, una delle tante che circolano in questi giorni in cui la pandemia del Coronavirus sta raggiungendo i picchi più alti in Italia. Per difenderci dal Covid-19 ci vuol ben altro e per una corretta disinfestazione occorre tutt’altra profilassi. Tutto nasce da un’affermazione uscita via nota stampa da parte di Riccardo Cotella, presidente di Assoenologi, l’associazione di categoria dei tecnici legati al mondo del vino più rappresentativa in Italia, che affermava che «un consumo moderato di vino, legato al bere responsabile, può contribuire a una miglior igiene del cavo orale e della faringe, area, quest’ultima, dove si annidano i virus nel corso delle infezioni». Sintetizzando si potrebbe pensare che l’alcol contenuto in un bicchiere di vino arriverebbe a disinfettare il nostro cavo orale. Medici ed esperti, che stanno lavorando spasmodicamente per arrivare a trovare delle soluzioni per impedire che questa pandemia provochi ulteriori vittime, smentiscono seccamente, anche in modo risentito, questa ennesima affermazione che non ha alcuna prova scientifica e che può solo aumentare la confusione tra la popolazione, spingendola a consumi inutili in un momento dove, invece, bisognerebbe far di tutto per conservare la propria salute. Stesso discorso vale per la vitamina C e l’acqua, quello che è fondamentale è mantenere uno stile di vita corretto, con un’alimentazione sana che possa offrire un supporto vitaminico e calorico corretto al nostro corpo. Questo non toglie che non possiamo berci un buon bicchiere di vino a pasto, anzi proprio in questi giorni di “ritiro forzato” in casa possiamo proprio concedercelo se non altro per dare una parvenza di normalità a queste giornate inattese, con la speranza che a breve si possa ritornare almeno ad una parvenza di normalità, in attesa che i nostri scienziati e i medici arrivino a scoprire come fermare questo micidiale virus. Come già anticipato e come prassi Delta del Vino consegna direttamente a domicilio il vino, per chi fosse interessato può leggere l’articolo con tutte le informazioni. Per ulteriori informazioni potete scegliere e farvi consigliare consultando il nostro sito, oppure contattandoci allo 0521 980 161 o scriverci una email ai recapiti che trovate qui sotto. Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Il Coronavirus ci chiude in casa, ma Delta del Vino ti porta il vino a domicilio

Il Coronavirus ci chiude in casa, ma Delta del Vino ti porta il vino a domicilio

L’acutizzarsi del problema Coronavirus ha determinato, come da nuovo Decreto Ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, l’obbligo di restare in casa, vietando su tutto il territorio nazionale ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Tutto questo con la logica, condivisibile, di evitare che questo virus Covid-19 possa ulteriormente espandersi, con tutte le evidenti conseguenze. Questo non significa che la vita delle persone debba essere quella del “recluso”, infondato timore che si è diffuso tra la popolazione, si tratta solamente di attuare delle variazioni al proprio stile di vita, necessarie per tornare quanto prima alla normalità e permettendo al comparto medico di poter svolgere la propria attività – che ricordiamo – non prevede solo il temuto virus ma anche tutte le altre patologie. Coronavirus, tutti a casa, cosa fare? Insomma dobbiamo imparare, o riabituarci, a vivere la nostra casa come punto centrale della vita, rinunciando a qualche weekend fuori porta o a pranzi e cene nei vari ristoranti e trattorie. Ma nell’attesa possiamo dedicarci a tante attività domestiche utili e piacevoli come, ad esempio, quelle della cucina. Delta del Vino all’interno del proprio sito ha da tempo allestito una sezione dedicata alle ricette, con consigli utili sulla preparazione di vari piatti e sui vini da abbinare. I migliori vini direttamente a casa vostra Il vino e, ovviamente, la nostra principale attività e Delta del Vino ve lo consegna direttamente a casa vostra, dove lo potrete ricevere direttamente dal nostro corriere di fiducia, dopo averlo scelto tra le tante proposte della nostra selezione, costantemente aggiornata e basata sulla ricerca di quei produttori che ancora – o sempre più – uniscono la passione alla professionalità, spesso preferendo una linea produttiva basata sul biologico, ovvero priva sempre più di quei componenti chimici aggiuntivi utilizzati, un tempo, dagli enologi. Come fare per avere i vini Delta del Vino? Poter avere direttamente a casa propria i nostri migliori vini è molto semplice. Puoi visitare il nostro sito internet e andare a cercare nella sezione “I Nostri Prodotti” accessibile nel menu. Dopo aver scelto puoi scriverci una email indicando i vini che ti interessano, oppure telefonare allo 0521 980 161 per poter parlare con un nostro operatore esperto o, anche, compilare la form che trovi alla fine di questo articolo. Il nostro suggerimento, però, è quello di prendere un appuntamento telefonico con un nostro esperto – all’orario a te più gradito – il quale potrà illustrarti al meglio la nostra selezione di vini, bianchi, rossi e spumanti e consigliarti all’acquisto anche in base ai tuoi gusti. Insomma, anche se la situazione è critica e le difficoltà sono tante non dobbiamo dimenticare di volerci bene e una “piacevole coccola” potrà contribuire a rendere le nostre giornate più...

Read More