Notizie Utili

Stop al vino per gli Alpini? Giammai!

Quando si parla di Alpini vengono subito in mente le storiche imprese, soprattutto durante la Grande Guerra, l’innata simpatia e giovialità che infondono durante le loro coloratissime feste e il vino. Questo non può mancare, anzi non deve. Eppure c’è stato il rischio che al prossimo Raduno Nazionale che si terrà in questi giorni ad Asti (una delle capitali del vino) che il nettare tanto caro a Bacco e agli Alpini stessi potesse essere bandito e vietato. Fortunatamente il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, riunito nella Prefettura della cittadina piemontese, ha stabilito che nessuna ordinanza vieterà il vino durante questa 89ma adunata delle “penne nere”. Al termine della discussione il Sindaco di Asti Fabrizio Brignolo e il presidente dell’Ana locale Adriano Belgio hanno reso pubblica questa decisione confermando che, ovviamente, vigerà il rispetto delle norme esistenti. Possiamo dire che questa è una bella notizia e che non porterà ad inutili discussioni e renderà, come sempre, speciale questo weekend tra le Langhe e il Monferrato dove gli Alpini ritornano, questa volta in festa, dopo la tragica alluvione che scosse il Piemonte 21 anni fa. Sarà una pacifica invasione di 500 mila persone che saranno ospitate nei 14 campi allestiti e negli alberghi che arriveranno non solo per l’adunata domenicale – ovviamente il momento più atteso e che vedrà la presenza il ministro della difesa Roberta Pinotti col vicepresidente del senato Linda Lanzillotta, il capo di Stato maggiore della Difesa Claudio Graziano e il capo dell’Esercito Danilo Errico – ma per rivivere un momento fondamentale per gli Alpini che possono, così, ritrovarsi. La città saprà senz’altro dare il miglior benvenuto a questa carovana di “veci” e “bocia” che potranno passare dalla Cittadella allestita in Piazza del Palio con esposizione di mezzi, armi ed esibizioni militari al vicino villaggio alpino con tutti i prodotti tipici e al Palazzo dell’Enofila mostra e degustazione di vini.

Scopri i migliori vini, CHIAMA