Vini rossi

Rosso della Noce – Nero d’Avola IGT

Indicazione Geografica Tipica

Indubbiamente considerato, e non a torto, uno dei principali vini di Sicilia il Nero d’Avola ha una particolare storia che lo lega al territorio isolano solo dalla seconda metà del XVIII secolo. La vite, autoctona della Sicilia, è stata introdotta dai Fenici anche se alle falde dell’Etna sono state ritrovate viti selvatiche che ne dimostrano l’esistenza già dall’era terziaria. Inizialmente, per facilitarne la vendita, veniva commercializzato come vino calabrese, poiché i vini provenienti da questa regione godevano, all’epoca, di maggiore notorietà. Alla fine dell’800 i vini rossi prodotti con le uve nero d’avola erano particolarmente richiesti per un uso come vino da taglio finché, grazie a sperimentazioni avvenute nel tardo XX secolo, non se ne è valorizzata la qualità che lo ha portato ad essere, oggi, il principe dei vini siciliani con una coltivazione ad alberello e a spalliera che supera i 12.000 ettari. La vinificazione in purezza ne fa uno tra i principali vini italiani, con una struttura possente e intensa, perfetto per l’affinamento in legni particolari che ne intensificano il carattere.

Vitigno
Nero d’Avola 100%

Zona di produzione
Canicattì – Agrigento (Sicilia)

Invecchiamento
Fermentazione in vasche di acciaio inox e affinamento in barriques e botti di rovere e, successivamente, in bottiglia per 6 mesi

Colore
Rosso rubino intenso, brillante con riflessi violacei

Profumo
Vinoso, fruttato

Sapore
Aroma speziato, evidenzia sentori di prugna secca, ciliegia, mora, ribes nero, lampone e cioccolato, cuoio e tabacco

Accostamento gastronomico
Piatti a base di selvaggina, carne alla brace, brasati e formaggi di lunga stagionatura. Da servire, preferibilmente, ad una temperatura di 18° C. con apertura un’ora prima del consumo.


Rosso della Noce

CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI

[ccf_form id=”859″]

Scopri i migliori vini, CHIAMA