Vini rossi

Refosco del Veneto IGT

Indicazione Geografica Tipica

Descrizione

Conosciuto sin dall’antichità, elogiato da Plinio il Vecchio, il Refosco sta scoprendo una seconda giovinezza, essendo uno dei vitigni autoctoni attualmente di gran moda su cui i produttori veneti e friulani stanno investendo la maggior parte delle loro energie. A conferma di ciò basti dire che un imprenditore illuminato ha creato da nulla la prima azienda vitivinicola di oltre 50 ettari, con un unico vitigno impiantato, per l’appunto il Refosco.

Il nome della sottovarietà più pregiata fa riferimento all’accesa colorazione del peduncolo, che particolarmente in prossimità della vendemmia, lo rende riconoscibilissimo in vigna, anche quando mescolato tra altre varietà.

Un rosso molto concentrato, sia nel corpo che all’olfatto, dove il piccolo frutto rosso (mora, ribes) e la spezia (pepe verde) avvolgono prepotentemente le vie nasali appena ci si avvicina al bicchiere. Una bocca succulenta, quasi una spremuta d’uva, e le eleganti note erbacee di fieno appena tagliato, lo rendono grande vino da carni saporite, arrosti alla brace, stufati o spezzatini, coniglio alla cacciatora e selvaggina in genere. Interessante e ricco di sorprese l’abbinamento con formaggi stagionati di malga, dove le note erbacee del formaggio ben si sposano con quelle del vino. Far respirare il vino, stappando un’ora prima della mescita, servendo ad una temperatura compresa tra 16 e 18° C.

Per offrire degna capienza a questo indimenticabile rosso si è utilizzata una slanciata bottiglia bordolese appena uscita sul mercato, dalla forma innovativa ed accattivante.

Vitigno
Refosco dal peduncolo rosso 100 %

Zona di produzione
Veneto

Contenuto alcolico
12 % vol.

Invecchiamento
Si presta bene all’invecchiamento che ne affina il notevolmente il bouquet.

Colore
Rubino intenso con unghia violacea

Profumo
Molto concentrato di piccoli frutti rossi e pepe

Sapore
Asciutto

Accostamento gastronomico
Vino adatto a tutto il pasto, con l’esclusione del pesce. Ideale con piatti rustici della cucina regionale. Va servito a temperatura ambiente, meglio se versato in caraffa.

Refosco del Veneto IGT

CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI

[ccf_form id=”859″]

Scopri i migliori vini, CHIAMA