Notizie Utili Vini bianchi

Pinot Nero DOP: un favoloso vino bianco frizzante da uve rosse

Si, proprio così. Stiamo parlando di Pinot Nero vinificato in bianco e prodotto in quell’Oltrepò Pavese, terra dalla lunghissima storia in fatto di vini di qualità. Questo nuovo vino, entrato di diritto nella selezione Delta del Vino ha la caratteristica di essere ottenuto da uve rosse le quali, nel processo di vinificazione, obbligano l’immediata separazione del mosto dalle vinacce, al fine di evitare la cessione del colore. Dopo una soffice pressatura il mosto viene pulito e inoculato con i lieviti selezionati, quindi messo a fermentare in vasche termocondizionate. Terminata la fermentazione il vino viene stoccato in vasche d’acciaio inox, al quale seguirà, tra gennaio ed aprile, l’imbottigliamento.

Quello che ne scaturisce è un vino vivace, dal caratteristico color giallo paglierino che può avere, talora, riflessi rosa. Un vino dall’intenso profumo che richiama la crosta del pane mentre il gusto, persistente, presenta delle reminiscenze di mandorle amare.
Servito abbastanza freddo (4-6°C), in un bicchiere ampio alla base e leggermente svasato all’imboccatura, è un vino bianco che essendo prodotto da uve rosse dispone di un buon corpo, quindi in grado di reggere piatti corposi e saporiti, anche di carni bianche e rosse. L’ideale, comunque, rimane l’abbinamento con paste condite con frutti di mare, con le quali riesce ad esaltare tutta la sua vitalità.

Per ulteriori informazioni potete scegliere e farvi consigliare consultando il nostro sito, oppure contattandoci allo 0521 980 161 o scriverci una email ai recapiti che trovate qui sotto.

Vitigno
Pinot Nero, vinificato in bianco

Categoria di appartenenza
D.O.P. Denominazione di Origine Protetta

Zona di origine
Comuni di Codevilla, Torrazza Coste, Borgo Priolo e Montebello della Battaglia

Vinificazione
Trattandosi di vino bianco ottenuto da uve rosse, nel processo di vinificazione occorre separare immediatamente il mosto dalle vinacce al fine di evitare la cessione del colore. Dopo la pressatura soffice il mosto viene pulito e inoculato con i lieviti selezionati, quindi messo a fermentare in vasche termocondizionate. Terminata la fermentazione il vino viene stoccato in vasche d’acciaio inox.

Imbottigliamento
L’imbottigliamento viene effettuato nel periodo gennaio – aprile dell’anno successivo alla vendemmia.

Nel bicchiere
Vino vivace.

Gradazione alcolica
12% vol.

Caratteristiche organolettiche
Colore: giallo paglierino scarico con talora riflessi rosa.
Profumo: intenso richiama la crosta del pane.
Gusto: persistente con reminiscenze di mandorla amara.

Temperatura di servizio
4-6° C (nel secchiello del ghiaccio).

Accompagnamento
Piatti corposi e saporiti, anche di carni bianche e rosse, ideale con paste condite con frutti di mare.

 

Scopri i migliori vini, CHIAMA