Notizie Utili

Il Prosecco alla conquista del Giappone, altro importante tassello nell’esportazione

Anche il mercato giapponese diventa preda del Prosecco, il vino italiano più richiesto oltre frontiera, vero trascinatore tra le bollicine nostrane. Ora il Consorzio per la Tutela del Prosecco ha avviato una campagna promozionale nelle terre del Sol Levante dove la crescita del consumo e dell’acquisto è in forte crescita da far ben presagire per un futuro di utile commercio per i nostri produttori e distributori. È stato il centro di Tokio, e più precisamente il ristorante Sensi by Heinz Beck, dove la campagna di marketing ha avuto inizio. Chi entrava era accolto dalla bottiglia istituzionale del Consorzio, quella utilizzata nelle iniziative che contano e per la quale ogni anno un produttore viene selezionato attraverso un “blind testing”. Un 2016 da record per gli oltre 12 mila viticoltori, le 1.200 aziende vinificatrici e le 250 case spumantistiche in quell’area, del Prosecco appunto, compresa tra Veneto e Friuli-Venezia Giulia, con ben 410 milioni di bottiglie, 75% destinate all’estero col Giappone che si aggiudica la decima posizione nel mercato esportativo dopo Regno Unito, USA e Germania che restano i principali acquirenti delle nostre pregiate bollicine. Ma la notizia confortante è che il mercato giapponese è in grande aumento, + 29% lo scorso anno, già ad un +18,2% nel primo trimestre 2017. Un grande lavoro si sta facendo in Giappone a livello di marketing per valorizzare e promuovere il Prosecco, con incontri B2B, seminari di apprendimento, walk-around testing soprattutto per quelle aziende che vogliono affacciarsi per la prima volta su questo nuovo mercato. E che Sol Levante sia.

Scopri i migliori vini, CHIAMA