Dalle uve di Cabernet vinificate in bianco ecco il Dramino Rosa

Dalle uve di Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, coltivate a Monastier di Treviso, nasce il Dramino Rosa, un vino rosé frizzante ottenuto da questi due uvaggi vinificati in bianco. Nascono da un terreno argilloso e molto pesante – quindi difficile da lavorare – queste uve dell’Azienda Agricola Le Mesteghe che, col massiccio lavoro degli anni, hanno addomesticato le dure terre (da qui il nome dell’azienda poiché in gergo dialettale “mestegho” significa addomesticato dal lavoro dell’uomo). L’uva a bacca rossa è il frutto più congeniale a questo terreno che, infatti, ricopre la maggior parte dell’appezzamento, circondando la cantina e rendendo il paesaggio bucolico, dove è previsto un sistema di coltivazione dalla potatura soffice con raccolta manuale delle uve, per accentuare la qualità dei vini prodotti. Dopo la vendemmia le uve arrivano nella cantina dove un delicato equilibrio di tecnica e passione conferiscono al prodotto quella personalità che lo rende grande. A Le Mesteghe il vino rosato è sinonimo di qualità assicurata, grazie all’uvaggio che si ottiene mescolando i mosti delle diverse qualità di uve rosse presenti nei vigneti circostanti l’azienda. Il taglio, meditato di anno in anno in base alle caratteristiche dettate dall’andamento stagionale, regala un prodotto stupefacente, il Dramino Rosa appunto, vino gentile, leggermente amabile, brioso e fresco nel gusto e fine nell’aroma. Un vino di 11,5% vol. che servito fresco si apprezza in ogni situazione, dai primi piatti a secondi leggeri e ideale con ogni tipo di dessert.