Vini rossi

Cirò Rosso Riserva DOC

Denominazione di Origine Controllata

Quando si parla di Cirò è un po’ come parlare della storia del vino. Infatti quando si parla di questo prodotto, espressione della terra di Calabria, si fa un balzo indietro nella storia dell’umanità fino all’VIII secolo a.C. quando alcuni coloni giunti sul litorale di Punta Alice dalla Grecia fondarono Krimisa, la cui origine è legata alla leggenda di Filottete. Krimisa è un nome che, con molta probabilità, deriva da Cremissa, una colonia greca dove sorgeva un importante tempio dedicato a Bacco, dio del vino. Il Krimisa (o Cremissa), nome trasformatosi in Cirò, pare che nell’antichità fosse il vino ufficiale delle Olimpiadi e, da allora fino ad oggi, ha sempre goduto fama di essere dotato di virtù terapeutiche. La storia di questo vino della selezione Delta del Vino risale, quindi, ai primi sbarchi dei coloni greci in Calabria i quali rimasero talmente impressionati dalla fertilità della sua terra che la chiamarono Enotria, terra dove si coltiva la vite alta da terra. A ragion veduta i greci erano convinti che un appezzamento di questa terra coltivata a vite valesse sei volte un campo di cereali e, ancora oggi, possiamo trovare sul territorio viti che, si presume, abbiamo origine greca, come il Gaglioppo con il quale si produce il Cirò, il vino DOC esportato in tutto il mondo e conosciuto per le sue grandi qualità. In questo caso, con una gradazione di 13,5° questo vino può fregiarsi dell’attestazione “riserva” o “superiore”. Il Cirò rosso riserva si presta perfettamente ad accompagnare piatti a base di selvaggina, arrosti e carni rosse. Molto adatto anche ad essere servito con carni alla brace o alla griglia, si sposa bene anche a primi piatti con condimenti saporiti (sughi a base di carni o insaccati). La temperatura ottimale di servizio è fra 18 e 22°C.

Uve
Gaglioppo 100%

Sistema di allevamento
Alberello e cordone speronato

Tipologia di terreno
Argilloso, calcareo

Resa per ettaro
80 quintali – 60 ettolitri

Epoca di Vendemmia
manuale, fine Settembre

Maturazione
In acciaio termocondizionato, con pressatura soffice e delle uve e macerazione breve.

Affinamento
In acciaio, con permanenza in bottiglia di alcuni mesi prima della commercializzazione.

Gradazione alcolica
13,5% vol.

Caratteristiche organolettiche
Colore Rosso Rubino, profumo Vinoso intenso e deciso, sapore Secco, caldo e di buona tannicità, vellutato con l’invecchiamento

Abbinamento
Primi piatti ben strutturati, saporosi, carni rosse e formaggi di lunga stagionatura

Temperatura di servizio
18° – 20°C stappandolo 1 ora prima dei servirlo

Cirò riserva

CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI

[ccf_form id=”859″]

Scopri i migliori vini, CHIAMA