Notizie Utili

Agli americani piace buono

I dati ufficiali Nielsen elaborati dal Corriere Vinicolo ci riferiscono come agli americani piaccia vino di qualità. In un mercato ancora in crescita, con un valore superiore ai 13 miliardi di dollari e un volume di 160 milioni di casse importate, cresce anche il valore dei prezzi medi che si porta sopra i 9,20 dollari al litro che sta ad indicare, molto chiaramente, che la qualità alla fine paga. Un grande boom arriva dal mercato neozelandese ma anche l’Italia sa difendersi con un +8 di percentuale molto confortante e, comunque, meritato per tutto quanto sta facendo di buono il nostro comparto enologico. Questa crescita dell’acquisto da parte degli statunitensi di prodotti di alta qualità (la chiamano new-premiumsation negli USA) sta premiando sempre più il buon vino penalizzando tutto quello che sta sotto i 9 dollari a litro spostando la tendenza dei grandi gruppi americani a promuovere l’eccellenza. Sempre secondo i dati Nielsen è ancora il Pinot Grigio il più performante sul lungo periodo, con una crescita del 7% sia in valore che in volume mentre, restando tra i bianchi, il Chardonnay è, invece, in crescita del 2%. Buone notizie anche in casa rossi che vede il Cabernet Sauvignon fare un balzo in avanti del 7% a valore e un 4% a volume.

Scopri i migliori vini, CHIAMA