Notizie Utili Ricette

Accogliamo l’arrivo dell’estate con un’ottima Sangria a base di Dramino Rosa

La storia della Penisola Iberica ci regala – tra le tante cose – questa squisita bevanda alcolica, e allo stesso tempo dolce, che veniva servita tra i contadini portoghesi che iniziarono a denominarla Sangria, ovvero sangue. Nel tempo le ricette per preparare questo infuso a base di vino – rosso o bianco – spezie e frutta si sono perfezionate ed evolute. Anche

noi di Delta del Vino vogliamo proporvi una nostra ricetta utilizzando, come base, uno squisito Dramino Rosa che ci arriva dalla provincia trevigiana. Più vicina alla ricetta della Sangria preparata nella Catalogna quella che andiamo a proporvi richiede questi ingredienti, per 2,5 litri di prodotto:

  • 1500 ml di vino (Dramino Rosa selezione Delta del Vino)
  • 750 ml di gassosa
  • 50 ml di brandy
  • 1 limone non trattato
  • 2 arance
  • 2 pesche gialle
  • 2 mele
  • 50 gr di zucchero
  • 1 stecca di vaniglia
  • 1 stecca di cannella
  • 2 chiodi di garofano

Dopo aver lavato e sbucciato la frutta (mele e pesche) tagliatela a dadini abbastanza uniformi e disponete il tutto in una terrina coprendo con lo zucchero e il brandy. Mescolate bene il tutto e lasciate riposare per almeno 1 ora. Nel frattempo sciacquate e pulite per bene le bucce del limone e delle arance e tagliateli a fettine sottili. Disponete anche questi in un’ampia ciotola aggiungendo le spezie (vaniglia, cannella e chiodi di garofano). Bagnate con la gassosa e, successivamente, col Dramino Rosa lasciando riposare anche questo composto per almeno 1 ora, ma se lo preparate la sera prima è ancora meglio. Passato il tempo necessario per conferire il giusto sapore togliete le spezie e aggiungete a vino ed agrumi la frutta macerata e tagliata a pezzi. Mescolate bene e riponete la sangria in frigorifero per almeno 2 ore prima di servirla. Con poca difficoltà avrete ottenuto un perfetto aperitivo per l’estate. Potete anche provare delle vostre varianti, c’è chi spreme le arance, chi utilizza fragole o frutti di bosco, state attenti solo agli equilibri, specialmente con le spezie. Non utilizzate cannella in polvere e non esagerate coi chiodi di garofano. Al posto del brandy potete utilizzare anche Cointreaux oppure non usare superalcolici se volete un risultato più delicato. Per il vino noi consigliamo il Dramino Rosa per le caratteristiche della sua lavorazione che rendono frizzante un composto di uve Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon vinificate in bianco. La vostra sangria andrà versata in capienti bicchieri mettendo all’interno di essi prima la frutta con un mestolo e, successivamente, la parte liquida aggiungendo al classico cucchiaino una colorata cannuccia. Se vi piace potete spolverare con della cannella e, se proprio lo desiderate, qualche cubetto di ghiaccio. Ecco, molto semplicemente, una bella ricetta per accogliere l’imminente calda estate italiana con un tocco spagnoleggiante che non guasta.

Scopri i migliori vini, CHIAMA