FIVI, da 10 anni a tutelare i migliori vini italiani

Negli ultimi anni la qualità dei nostri vini ha avuto un notevole incremento sia in qualità che in sicurezza. Ovviamente questo è uno dei motivi per il quale il vino italiano è tra i preferiti in tutto il mondo. Alle spalle di tutto ciò c’è stato un grande lavoro d’informazione e di tutela da parti di organismi tra i quali spicca la FIVI, Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti che ha come missione difendere gli interessi in ambito morale, tecnico, sociale economico e amministrativo di tutti i vignaioli che hanno aderito alla federazione. FIVI ha lo scopo di rappresentare i viticoltori indipendenti di fronte alle istituzioni e, allo stesso tempo, promuovere la qualità e l’autenticità dei vini italiani. Non tutti i viticoltori possono potersi vantare l’utilizzo del marchio FIVI, sono necessari alcuni criteri, fondamentali per poter certificare un vino di assoluta qualità. Ad esempio il vignaiolo deve coltivare le sue vigne, imbottigliare egli stesso il suo vino curando personalmente il proprio prodotto che viene commercializzato in bottiglia, sotto la sua responsabilità, con il suo nome e la sua etichetta. Lo stesso rinuncia all’acquisto di uve o vino da altri per fini commerciali, gli è consentito comperare uve solo per estreme esigenze di vinificazione o, nel caso di viticoltura di montagna, per salvaguardare il proprio territorio agricolo, come previsto dalle leggi in vigore. Soprattutto il vignaiolo rispetta tutte le norme e le regole enologiche, limitando il più possibile l’uso di additivi concentrando la propria attenzione sulla produzione biologica basata su uve sane che non hanno bisogno del maquillage di cantina. La federazione – che il prossimo mese festeggerà i primi 10 anni di vita – conta a tutt’oggi oltre 850 iscritti, sia singolarmente o attraverso associazioni regionali e aderisce alla CEVI (Confederation Europenne des Vigneros Indipendants) che comprende alcune tra le più prestigiose associazioni di Francia, Svizzera, Lussemburgo, Portogallo, Spagna, Ungheria, Slovenia, Bulgaria e del Quebec Canadese. Noi di Delta del Vino siamo da sempre molto attenti – nelle nostre periodiche ricerche di nuovi vini e aziende vinicole – al fatto che possano essere associate a FIVI, che ci garantisce un’ulteriore qualità dei vini che proponiamo alla nostra clientela. Vogliamo continuare a proporre vini “veri”, fatti col cuore, senza regole di mercato e grande distribuzione, dove ad ogni assaggio si possa sentire ed apprezzare il grande lavoro dell’uomo sul proprio terreno.

Resta in contatto con Delta del Vino, per qualsiasi informazione o richiesta contattaci compilando la form qui sotto, oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com o chiamaci al 340 993 5548

Contatti
Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com