Prosecco, fantastico come aperitivo, ottimo per cucinare: Scaloppine al Prosecco

Prosecco, fantastico come aperitivo, ottimo per cucinare: Scaloppine al Prosecco

Quando si pensa al Prosecco – il vino italiano più esportato nel mondo – la prima immagine che viene alla mente è quella di un gioioso brindisi tra amici e parenti, oppure una romantica cena con la persona amata. In effetti le qualità di questo ottimo spumante tutto italiano sono ben note a chiunque, ma non sottovalutiamo l’importanza del Prosecco anche in cucina, grazie alle sue qualità che sanno correttamente esaltare i sapori dei vari ingredienti nelle prime fasi della cottura. Meraviglioso nei risotti, nella pasta al salmone o in tanti altri piatti dove siamo abituati ad utilizzare il vino. Ma non solo ai primi piatti possiamo usare questo celebre vino veneto-friulano, oggi Delta del Vino vuole proporvi una nuova ricetta: scaloppine di vitella con salsa al Prosecco. Questo è un piatto molto semplice, se vogliamo anche da tutti i giorni, ma se preparato con cura e con un buon prosecco (noi vi consigliamo un Prosecco Spumante Extra Dry Doc Treviso Le Mesteghe) si trasformerà in una vera delizia per il palato. Pochi e semplici gli ingredienti necessari per la preparazione: Scaloppine di vitella Farina Prezzemolo Un bicchiere di Prosecco Un bicchiere di brodo di carne Burro, limone, aglio e sale Come prima cosa è necessario infarinare le scaloppine e, in una padella ben imburrata, cuocerle con cura. Dopo le mettiamo da parte tenendole in caldo aggiungendovi una salsa fatta a base aglio, limone e prezzemolo che le insaporirà. Alla salsa rimasta nella padella uniamo un bicchiere di prosecco che faremo evaporare aggiungendo, quindi, del brodo di carne caldo fino a quando il composto non avrà assunto la giusta consistenza necessaria per condire con una crema densa la carne, esaltando ulteriormente il sapore della stessa e della salsa a base di limone, prezzemolo e aglio. Servite ben calda e abbinate un buon Prosecco, ovviamente il meglio sarebbe quello che avete utilizzato per preparare la salsa, quindi questo Prosecco Spumante Extra Dry Doc Treviso Le Mesteghe che ci arriva dalla provincia di Treviso, prodotto da un’azienda ormai storica dalla grande professionalità in un lavoro di cantina che si basa sul delicato equilibrio tra tecnica e passione. Il Prosecco Le Mesteghe si caratterizza per la sua produzione, dove il segreto è la temperatura del mosto regolata per ottenere una buona pulizia dello stesso e, quindi, una naturale e perfetta fermentazione, in modo da consentire una ripresa di fermentazione in autoclave ottimale che garantisce la grande qualità dello spumante. Prosecco Spumante Extra Dry Doc Treviso Le Mesteghe Uve Glera 100% Produzione media 180 qli/ha Resa di vino 70% Vinificazione La spremitura dei grappoli d’uva integri e vendemmiati a mano, permette di ottenere un mosto, la cui fermentazione condotta a temperatura controllata, evolve in un vino particolarmente adatto alla presa di spuma. Affinamento Dopo un adeguato periodo di maturazione è pronto per la successiva spumantizzazione. Gradazione alcolica da 11,5% vol. Caratteristiche organolettiche Fragrante e floreale nel profumo, gioioso in un’esplosione di bollicine festose appaga con la sua finezza e intensità ogni palato. Perlage delicato e persistente, colore paglierino chiaro. Abbinamento Ottimo vino da aperitivo, ma ideale anche a pasto con primi piatti o secondi a base di pesce. Si accosta con entusiasmo a ogni tipo di dessert. Temperatura di servizio 6-8 °C CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Franciacorta, uno degli spumanti preferiti al mondo

Franciacorta, uno degli spumanti preferiti al mondo

C’è poco da fare, quando dici spumante difficilmente non ti viene in mente il Franciacorta. D’altronde la fama che questo prelibato vino spumante italiano si è creata non solo a livello nazionale ma in tutto il mondo compete, possiamo dire alla pari, con lo Champagne d’oltralpe che, forse, nel passato ha saputo solo promuoversi meglio. Oggi che, finalmente, i vari consorzi, ma anche lo Stato, hanno capito l’importanza del vino e della sua corretta promozione i dati delle vendite e dell’esportazione sono in continuo aumento, a testimonianza ulteriore della qualità dei vini italiani. La storia del Franciacorta ci riporta indietro nel tempo, poiché già nel XVI Secolo nella zona collinare tra Brescia e l’estremità meridionale del Lago d’Iseo, si otteneva del vino definito “mordace” e da molto prima anche vini fermi, utilizzati solo per un consumo locale. È solo con la fine degli anni ’50 dello scorso Secolo che si capì la grande potenzialità di questo territorio, perfetto per la spumantizzazione che portò, siamo nel 1967, al riconoscimento della denominazione Franciacorta, voluta da un piccolo gruppo di illuminati produttori. Il Pinot Franciacorta DOC, prodotto con uve di Pinot Bianco – alle quali era possibile aggiungere uve Pinot Grigio ne Pinot Nero – iniziava proprio in quegli anni il suo nuovo cammino verso la notorietà in tutt’Italia prima e nel mondo poi, ampliando le zone di produzione e, soprattutto, migliorando le tecniche produttive, affidandosi a enologi specialisti del settore che seppero valorizzare la qualità del prodotto. Proprio grazie al loro intervento al Pinot venne affiancato il Chardonnay che era in perfetta sintonia col territorio lombardo. Già nel 1983 gli ettari di terreno utilizzati per la vigna passarono dai 50 iniziali ai 550 e venne creato un Consorzio e, negli anni ’90, iniziava l’era contemporanea della Franciacorta e del Franciacorta DOCG. Il Franciacorta Brut DOCG della Selezione Delta del Vino è un Brut a base di uve Chardonnay che viene prodotto con una rifermentazione in bottiglia per un minimo di 18 mesi di affinamento sui lieviti con una elaborazione e maturazione della durata di 25 mesi dalla vendemmia. È un vino dal colore giallo paglierino con riflessi dorati dal fine e persistente perlage che regala al palato il caratteristico bouquet della fermentazione in bottiglia, con sentori di crosta di pane e di lieviti tra i quali spiccano delicate note di agrumi e frutta secca. Un vino leggermente abboccato, fragrante e di facile beva che perfettamente si abbina, servito tra i 6-8°C a qualunque tipologia di cibo, dall’antipasto al dessert. E, allora, in alto i calici e brindiamo con questo Franciacorta Brut DOCG. Uve Chardonnay 100% Sistema di allevamento Guyot Vendemmia Fine agosto, inizi settembre Vinificazione Pressatura soffice. Decantazione statica a freddo. Inoculo con lieviti selezionati. Fermentazione di 20 gg in acciaio inox Maturazione Affinamento sui lieviti per 20-25 mesi Gradazione alcolica da 12,5% vol. Caratteristiche organolettiche colore giallo dorato, dal profumo fragrante, fine ed elegante. Sapore leggermente abboccato, fragrante, di facile beva Abbinamento Ideale come aperitivo e valorizza in modo particolare qualunque piatto, dall’antipasto al dessert Temperatura di servizio 6 – 8°C CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Un nuovo arrivo nella selezione Delta del Vino: Falanghina del Sannio DOP spumante extra dry

Un nuovo arrivo nella selezione Delta del Vino: Falanghina del Sannio DOP spumante extra dry

Festeggia i 90 anni di attività la società agricola Corte Normanna che ha sede nel cuore del Sannio viticolo, in un territorio sotto il dominio dei Sanframondo, feudatari di stirpe normanna, dal 1138 al 1460. Questa signoria diede impulso allo sviluppo culturale, economico e sociale della zona in questa zona che gode di un microclima che favorisco la coltivazione della vite e dell’ulivo. È qui che ha sede Corte Normanna, uscita nel 1984 dalla cantina sociale, intraprendendo una nuova attività in proprio arrivando a guadagnarsi un posto d’onore tra i produttori locali e non solo. Negli ultimi 20 anni il continuo accrescimento qualitativo avvenuto attraverso meticolose selezioni, raffinate innovazioni tecnologiche e il grande lavoro di professionisti, ha portato l’azienda dei fratelli Galluto a valorizzare ulteriormente i loto prodotti con una particolare attenzione per la cura dei vigneti (18 ettari + 2 dedicati a oliveto), abbassando la resa per ettaro ma migliorando ulteriormente la qualità del prodotto. Tra i principali prodotti della cantina di Guardia Sanframondi (BN) troviamo questa Falanghina del Sannio DOP, un vino spumante extra dry che nasce dalla vinificazione in purezza delle uve Falanghina, coltivate con sistema di allevamento a Guyoy ad un’altitudine di 300m slm, e lavorate con metodo Charmant dopo la vendemmia che avviene a metà settembre. Il risultato che possiamo apprezzare dopo aver stappato la bella bottiglia è di un equilibrato vino dal color giallo paglierino, brillante e con un sottile e persistente perlage. Un vino dal profumo ricco e persistente con note fruttate e floreali e, al palato un gusto secco con piacevolissima e decisa nota acidula e fruttata. Un vino ideale, servito ad una temperatura di 6-8 °C in un flute o calice di media ampiezza, come aperitivo oppure con qualsiasi genere di antipasti. Un’altra piccola perla della Selezione Delta del Vino scelta con cura e passione per i propri...

Read More

Spumante Lessini Durello Brut D.O.C.

In quella fascia di terra tra le province di Verona e Vicenza, dove le colline iniziano il loro percorso di crescita fino a diventare – più a Nord – Alpi ecco che esiste un vitigno autoctono, quello dell’uva Durella, dalla quale nasce lo spumante D.O.C. che da oggi è nella selezione Delta del Vino. Vitigno antichissimo, del quale abbiamo testimonianze già dal 1200, produce un’uva dalle caratteristiche forti, come la buccia spessa, un’importante acidità e un’asprezza caratteristica che danno vita a questo vino spumante che, nonostante la concorrenza dei più blasonati Amarone, Soave e Valpolicella – sempre del territorio – ha una potenzialità di sviluppo notevole con una grandissima vitalità mostrata in questi ultimi anni, passando da semplice vino da taglio a pezzo forte dell’enologia italiana. La longevità di queste uve ha permesso di trasformarle in un vino capace di riposare in cantina anche per dieci anni con sorprendenti risultati, grazie all’acidità che mantiene vivo il vino e che, ammorbidendosi, permette lo sprigionarsi di un’armonia di aromi e sentori. Nel percorso formativo di questo spumante è fondamentale l’intuizione che queste caratteristiche potevano essere la base per produrre un vino a spumantizzazione con metodo classico. Infine la rifermentazione in bottiglia, soprattutto se prolungata, bilancia il vino e conferisce al Durello, insignito della DOC nel 1987, una meravigliosa finezza e complessità d’aromi. Questo spumante – prodotto con una percentuale minima dell’85% di uva Durella con la possibilità di aggiunte di Garganega, Pinot bianco, Chardonnay e Pinot nero – ha una spuma fine e persistente, si presenta con un color paglierino dai riflessi verdi con un delicato e leggermente fruttato profumo e, al palato, un sapore piacevole, acidulo, vinoso e armonico. A tavola questo spumante, a detta dei locali, è perfetto coi piatti tipici, quali baccalà alla vicentina o l’anguilla, ma è splendido anche con tutti i piatti a base di pesce, anche crudo, ostriche o crostacei. Grazie all’innata capacità di sgrassare e pulire la bocca è anche ottimo con salumi in genere, nonché insaccati cotti come lo zampone o il cotechino. Ovviamente adattissimo per aperitivi e fuori pasto per un momento di armonia, servito ben fresco ad una temperatura sotto gli 8° C. Uve Durella 85% Pinot nero 15% Vinificazione pressatura soffice con fermentazione a temperatura controllata a 14-16 °C con malolattica completa e risospensione delle fecce fini a fine fermentazione, poi tagliato per la seconda fermentazione. Affinamento nei lieviti per minimo 60 mesi Gradazione alcolica 12,20% Colore Giallo paglierino brillante Profumo pieno e complesso di nespola, acacia e note vanigliate con sottofondo di pane Sapore di media struttura, con note di pane tostato e sentori di lievito, buon equilibrio tra acidità, mineralità e struttura con un persistente finale Abbinamento baccalà, tutto pasto a base di pesce, crostacei e ostrichetutto pasto soprattutto nel caso di buffet Temperatura di servizio 6-8°C Bicchiere ideale Flute CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Falanghina del Sannio DOP spumante extra dry

Denominazione di Origine Protetta Dopo la Falanghina del Sannio Dop la selezione Delta del Vino presenta anche la variante Falanghina del Sannio DOP spumante extra dry che arriva sempre dall’entroterra beneventano, in pieno territorio sannita. Come dal Disciplinare dei vini a Denominazione di Origine Controllata (DM 30-11-2011) La denominazione di origine controllata «Falanghina del Sannio» è riservata ai vini bianchi che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione che dice che i vini “Falanghina del Sannio” sono ottenuti da uve provenienti da vigneti aventi, in ambito aziendale, la seguente composizione varietale: Falanghina minimo 85%; per la restante parte possono concorrere altri vitigni a bacca bianca non aromatici, idonei alla coltivazione nell’ambito della provincia di Benevento, da soli o congiuntamente fino ad un massimo del 15%. La denominazione di origine controllata «Falanghina del Sannio», seguita dalla menzione spumante e spumante di qualità, con o senza specificazione della sottozona è riservata al vino spumante ottenuto, con il metodo della rifermentazione in autoclave da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, dal vitigno Falanghina min.85% . La denominazione di origine controllata «Falanghina del Sannio», seguita dalla menzione spumante di qualità metodo classico, con o senza specificazione della sottozona è riservata al vino spumante ottenuto, con il metodo della rifermentazione in bottiglia, da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, dal vitigno Falanghina min. 85%. Vitigno Falanghina in purezza Zona di produzione: Guardia Sanframondi (BN) Vigneti Di proprietà a 300 mt di altitudine Sistema di allevamento Guyot Tipo di terreno Argilloso calcareo di origine vulcanica Esposizione vigneto Sud – Ovest Densità ceppi 4.000 ceppi Resa per ettaro 80/90 ql/Ha Età media delle viti 15 anni Epoca vendemmia Metà Settembre Elaborazione Metodo Charmat Grado alcolico 12% Confezionamento Bottiglia spumante collio Caratteristiche organolettiche Giallo paglierino, brillante con perlage sottile e persistente. Profumo ricco e persistente, con note fruttate e floreali. Gusto secco, con piacevole e decisa nota fruttata ed acidula. Equilibrato. Temperatura di servizio 6°- 8° C Abbinamenti consigliati Ottimo come aperitivo, adatto a tutti i tipi di antipasti. Metodo di conservazione Orizzontale, in ambiente a temperatura controllata (14-18°), lontano da fonti di luce e calore Bicchiere da degustazione consigliato Flute o calice di media ampiezza per spumanti CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio * Captcha...

Read More

Prosecco Treviso DOC

Denominazione di Origine Controllata Descrizione Ottenuto da uve provenienti da una zona storicamente vocata alla produzione di Prosecco, accuratamente spumantizzato affinché possa esprimere al meglio le proprie doti, si esprime attraverso cremose e persistenti bollicine e generose note fruttate di mela, acacia, agrumi e mandorla, tipiche del vitigno di provenienza. Spumante Extra Dry vinificato in bianco dopo una soffice pressatura delle uve e spumantizzato con il metodo Charmat. Vitigno Glera 100% Zona di produzione Area del Prosecco DOC, Treviso (Veneto) Invecchiamento Consumare entro un anno dall’imbottigliamento. Colore Giallo paglierino scarico Profumo Fine, floreale, elegante e fruttato Sapore Richiama sentori di liquerizia, miele e acacia Accostamento gastronomico Ottimo come aperitivo, con antipasti di pesce, molluschi e crostacei, ben si abbina alla cucina primaverile a base di erbe spontanee come risotti e torte salate. Può accompagnare anche la pasticceria moderatamente dolce. Ottimo a 6° – 8° C. CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Oltrepò Pavese metodo classico D.O.C.G. Postumio

Denominazione di Origine Controllata e Garantita Descrizione Per festeggiare il traguardo del ‘centenario” è stato realizzato un vino bianco speciale, il Postumio , con l’etichetta firmata dall’Istituto europeo di design da Guo Xiaoye (George) della Repubblica popolare cinese e un Vermouth della scomparsa SVIC (Società vinicola italiana Casteggio dell’antico Piemonte) ottenuto da una vecchia ricetta dei primi del ‘900. Un esempio eclatante del nuovo corso dell’azienda – che ha saputo adeguarsi ai mutamenti e alle difficoltà del mercato- è dimostrato dai vini del progetto Vite Ambiente Qualità (creati grazie alla collaborazione con un wine maker del calibro di Riccardo Cotarella), diventati un fiore all’occhiello della produzione della Cantina. Vitigno 90% Pinot nero, 10 % Chardonnay Zona di produzione Lombardia colline dell’ Oltrepò Pavese. Contenuto alcolico 12 % vol. Invecchiamento Vino da non destinare all’invecchiamento per preservarne la fragranza e il delicato aroma Colore Spuma bianca, esuberante, perlage particolarmente serrato e persistente, colore giallo paglierino tenue e brillante. Profumo Ben pronunciato, di particolare finezza e complessità, con note floreali dominanti di biancospino, sentori di piccoli frutti, crosta di pane e frutta secca. Sapore Sapore asciutto ed elegante con aristocratico fondo di confettura e frutta secca assai persistente. Accostamento gastronomico Abbinamenti impareggiabile aperitivo ottimo anche con frutti di mare, risotto con granseola e gamberetti. Temperatura di servizio 6-8 gradi. CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

Classese Oltrepò Pavese Spumante metodo classico D.O.C.G.

Denominazione di Origina Controllata e Garantita Descrizione L’Oltrepò pavese è la zona viticola con la maggiore concentrazione di vitigni di Pinot Nero, 16 produttori decisero alcuni anni orsono di unirsi in una associazione denominata “Produttori del Classese” per valorizzare e promuovere il loro effervescente prodotto. Normalmente il Pinot Nero da spumantizzazione viene vinificato in bianco separando cioè immediatamente dopo la pigiatura le bucce dall’uva Ottenuto dalla spumantizzazione delle uve pregiate di pinot nero della Valle Scuropasso, questo spumante racchiude in se la forza e la struttura di un grande vitigno coltivati nei vigneti del bronese da oltre cent’anni. Vitigno 100% Pinot nero Zona di produzione Lombardia colline dell’ Oltrepò Pavese. Contenuto alcolico 12 % vol. Invecchiamento Da consumarsi entro cinque anni ColoreGiallo paglierino intenso e un perlage fine ed elegante con abbondante spuma Profumo Intensi profumi di pane fresco con sfumature di piccoli frutti rossi e di leggero speziato. Sapore Delicato, fresco, persistente con finale lungo Accostamento gastronomico Spumante molto adattabile può essere utilizzato oltre che come aperitivo anche durante il desinare abbinato ad antipasti, primi piatti delicati, crostacei carni bianche fredde o formaggi freschi tipo mozzarella. Servire ad 8°C. CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More

1937 Spumante Brut Rosé

Descrizione Il vino “1937” è uno dei prodotti di punta dell’azienda Santa Giustina, in provincia di Piacenza (Emilia-Romagna), unici produttori della zona che lo generano. Non esistono cenni storici e, in quanto ricetta esclusiva, lo si può definire un gutturnio spumantizzato con metodo Charmat. La vinificazione avviene con uve raccolte a mano con una maturazione ottimale pressando il grappolo intero e con una fermentazione a bassa temperatura per preservare i profumi al meglio. Successivamente avviene una seconda fermentazione con presa di spuma in autoclave, secondo il metodo Charmat, per un minimo di sei mesi. Vitigno Barbera, Croatina Zona di produzione Emilia Romagna Pianello Val Tidone (PC) esposizione Nord-Est con età media dei vigneti di circa 10 anni. Resa 60 q di uva per ettaro. Contenuto alcolico 13 % vol. Invecchiamento Vino da non destinare all’invecchiamento per preservarne la fragranza e il delicato aroma Colore Rosa cerasuolo brillante, con perlage fine. Profumo Al naso e fragrante con un piacevole profumo di frutti di bosco. Sapore Al gusto si fa notare per la sua fresca piacevolezza con l’effervescenza a sottolineare la gradevole acidità entrambe bilanciate da una giusta morbidezza. Chiude con un finale fruttato che ricorda i sentori già percepiti al naso. Accostamento gastronomico Favoloso come aperitivo perfetto per festeggiare in allegria si abbina ottimamente a piatti delicati come il risotto ai fiori di zucca o pesce. Va servito a 10° C. CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More