Birra Semedorato

Nasce la prima birra siciliana premium di puro malto. Un sogno che diventa realtà e sarà presente nella selezione Delta del Vino già dai prossimi giorni. Il nuovo brand “Semedorato” inizia a scrivere la sua storia e i suoi valori nel birrificio “Semedorato” a Sommatino dove oggi viene prodotta, luogo ideale per esprimere il connubio tra sapienza artigianale e tecnologie all’avanguardia che contraddistingue il marchio «made in Sommatino». Nata da un’idea dell’imprenditore sommatinese Francesco Indorato del 2008 che crea un team professionale formato da quattro soci, Francesco Indorato, Carmelo Indorato, Tony Scalia e Calogero Fonti, che realizza in tempi record, tutta la struttura per produrre la “Birra Semedorato”. Tra gli obiettivi dell’imprenditore rientrano quello del rilancio del territorio, delle attività produttive e occupazionali attraverso una visione che va oltre il facile o scontato pragmatismo. Il birrificio stando ad una prima previsione produrrà circa 10 mila ettolitri di birra commercializzata sia in bottiglia che in fusto, grazie anche ad operatori commerciali specialisti nella distribuzione di bevande. “Semedorato” è una birra lager di 5 gradi alcolici percentuale volume; bionda con gusto pieno ed aromatico, si pone l’ambizione di diventare la birra preferita dei consumatori dell’area mediterranea. In altri termini, lo scopo è diffondere una birra siciliana di alto livello qualitativo rigorosamente prodotta secondo la regola “Reinheitsgebot”, nel rispetto dei tempi di maturazione e degli ingredienti naturali per l’ottenimento di una vera birra di puro malto. Il Reinheitsgebot tedesco è la più antica regola in merito di legislazione alimentare al mondo, tuttora valida, promulgata da Guglielmo IV duca di Baviera nel 1516. Esso afferma che la birra deve essere prodotta esclusivamente da orzo, luppolo e acqua. Grazie a questa disposizione la birra bavarese ha guadagnato, in quel tempo, una posizione di leader tra le birre. Successivamente tutti gli altri paesi del Reich tedesco ha assunto la Reinheitsgebot come regola del settore igienico-alimentare. Il lievito non è menzionato perché non avevano ancora riconosciuto completamente la sua importanza, cosa che accadde all’inizio dell’Ottocento grazie a Louis Pasteur. La regola si basava sui lieviti che erano nell’aria (fermentazione spontanea). L’anima della birra la da il Mastro Birraio Amelio Giust, bellunese di nascita, che ha cominciato la sua carriera facendo il maltatore, cioè lavorando l’orzo per farlo diventare malto d’orzo, ingrediente indispensabile per la produzione della birra. Dopo pochi anni è stato assunto da un’industria birraia multinazionale e gli è stato affidato il compito di mastro birraio. Negli anni ha preparato alcuni tra i più famosi marchi di birra a carattere nazionale ed internazionale, ha inoltre creato ricette di birre speciali, tra le quali una doppio malto diventata molto famosa ed apprezzata, oltre che premiata come miglior birra in un concorso molto prestigioso. Oggi vive a Sommatino con la sua famiglia ed ha accettato di lavorare per la birra Semedorato, avendo il compito di creare quella che sarà la prima birra premium di puro malto siciliana… Chi berrà la Semedorato, potrà fantasticare sul gusto vero della Sicilia, poiché, chissà come, questo grande artista della birra, è riuscito misteriosamente a donare la percezione, nel gusto, di quello che è il carattere dei frutti, dell’aria, dell’ambiente, del clima, d’ogni zolla di terreno della Sicilia. CONTATTACI PER INFO E ACQUISTI Contatti Per tutte le informazioni sulle selezioni Delta del Vino compila la form oppure inviaci una email a: rastelli@deltadelvino.com * Nome * Cognome Città * Email Telefono Il Tuo Messaggio *...

Read More